Icona accesso.
 
 
Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
 
 
 
 
 

Perché i laterali del frigorifero diventano caldi durante il suo funzionamento.

 
Sostituendo il vecchio frigorifero, può essere capitato a molti, osservando il nuovo con più attenzione o semplicemente per il fatto che, diversamente dal vecchio che era da incasso, il nuovo è di libera installazione e quindi con i laterali a vista e scoperti, di constatare poggiando la mano sui fianchi un eccessivo calore.

Potrebbe capitare quindi che un frigorifero appena acquistato o durante l’estate, in giornate particolarmente calde, abbia i laterali caldi o addirittura bollenti. Una condizione che desta immediatamente preoccupazione, facendo immaginare un malfunzionamento del frigorifero. In realtà questo si verifica a causa della forte azione di eliminazione dell’aria calda presente all’interno della cella di raffreddamento. In questi casi raggiunta la temperatura il calore diminuisce di intensità, per poi riprendere in una successiva fase in cui si ripete questo processo.

Vediamo nello specifico cosa succede durante il raffreddamento e quali sono le componenti del frigorifero che producono questo effetto.

Durante il raffreddamento il motore comprime il gas mandandolo in circolo nel circuito frigorifero, il gas freddo cede aria fredda nella cella ed allo stesso tempo assorbe il calore che c’è all’interno, veicolandolo verso il condensatore che, come abbiamo visto e nei laterali, provvedendo così a cederlo all’esterno.

Il condensatore è quindi quella componente del frigorifero che ha il compito di espellere il calore presente nella cella del congelatore e del frigorifero.

Facendo un passo indietro, quindi a frigoriferi più vecchi bisogna dire che tradizionalmente, hanno sempre avuto il condensatore all’esterno del mobile, e per esattezza è la griglia nera applicata sul dietro del frigorifero. Con l’evolversi della tecnica di costruzione e l’intento di migliorare sempre più la comodità per il consumatore, il condensatore è stato integrato nel mobile. A tal proposito c'è da dire che ci sono sempre frigoriferi con l'uno e l'altro tipo di sitema e solitamente lo troviamo esterno sui modelli base o di primo prezzo, mentre è integrato in quelli di fascia medio alta. Anche se a seconda del produttore questa logica potrebbe essere differentemente impiegata.

Se osserviamo da dietro un frigorifero con condensatore integrato non vedremo più la classica vecchia griglia, ma il mobile liscio. L’integrazione nel mobile del condensatore garantisce una maggiore praticità del prodotto, o meglio della sua pulizia, non avremo più accumulo di polvere e creazione di ragnatele e magari il crearsi di cattivo odore generato dalla bruciatura della polvere.

Diversamente dal classico, quando integrato il condensatore viene ripartito oltre che sul dietro anche sui laterali del frigorifero.

Il riscaldamento dei laterali comporta la necessità di posizionare il frigorifero ad una certa distanza dai mobili e dalle pareti, per consentire un’adeguata circolazione dell’aria.

 

 
 
 
 
 
 
Commenti recenti
Icona regione.
Isabella da Perugia giorno 08/07/2021
Vorrei acquistare un frigorifero da sistemare in una casetta di legno a servizio di una piscina (sto cercando un modello a doppia porta, H max 133 cm). Ho misurato la temperatura nel locale a porte chiuse, e in questi giorni di grande caldo ho visto che la temperatura all'interno hanno raggiunto anche i 45 gradi... Premesso che lo accenderei solo al bisogno, quando prevedo l'arrivo di ospiti, e lascerei le porte aperte per far disperdere il calore almeno in parte: è più consigliabile un frigorifero con serpentina tutta esterna, oppure integrata nelle pareti? Durante l'inverno resterebbe spento Grazie e buona giornata!
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Isabella, con l’altezza indicata non ci sono molti modelli, ho trovato il modello LTB1AF14W0 della Electrolux, che potrebbe andare bene. Devi però considerare che la classe climatica è SN-N-ST il che significa che lavora con temperature comprese tra 10°C e 38°C, pertanto in ore molto calde del giorno se non ventoli può soffrire un po’. Per lo spegnimento in invero non ci sono problemi, puoi farlo.
Icona regione.
Bruno da Roma giorno 01/10/2011
Abbiamo appena acquistato uno sharp con ionizzatore interno. Dopo l'acquisto scopriamo che deve stare distante non solo dal muro retrostante, ma anche dai laterali.... noi lo abbiamo ad 1 cm a sx! dopo un giorno di funzionamento continua ad essere caldo sui laterali. La distanza dai laterali è quindi necessaria? dobbiamo cambiare disposizione di tutta la cucina? grazie.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Ciao Bruno,
i laterali saranno sempre caldi con intensità di calore diverso a seconda della temperatura impostata e dalla temperatura ambiente. In inverno ad esempio lo saranno di meno. Ad ogni modo 1 cm di distanza va bene, permette il circolo d'aria, non devi cambiare tutta la cucina.
Icona regione.
Ernesto da Rimini giorno 15/12/2010
Vi risulta che il condensatore integrato nel mobile lo abbiano solo i frigoriferi con tecnologia no frost?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Ciao Ernesto, in effetti la maggior parte dei frigorifero no frost hanno il condensatore integrato nel mobile, tuttavia non è esclusivo utilizzo di questa tecnologia solo nel no frost. Ci sono frigoriferi statici e ventilati che hanno il condensatore integrato nel mobile.

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Riporre gli alimenti nel frigorifero con una logica specifica è molto importante per la loro qualità di conservazione ed al fine di evitare degli sprechi di energia elettrica. Al di la delle specifiche tecnologie di raffreddamento del frigorifero posseduto, chiaramente studiato per mantenere al meglio gli alimenti, ci sono degli accorgimenti che seguono una logica per posizionare gli alimenti al fine di ottimizzare ulteriormente i già eccellenti risultati. In questa veloce guida vediamo dove riporre e come preparare i cibi per la conservazione.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Un'anomalia che sovente si verifica in un frigorifero è la perdita di acqua. Ad un bel momento può capitare di notarne sul pavimento la formazione di una pozza sotto il frigorifero. Non è una condizione per la quale ci si deve allarmare e che il più delle volte può essere risolta in autonomia senza chiamare un tecnico specializzato.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Il termostato nel frigorifero è responsabile del controllo della temperatura e nel farlo di regolamentare gli attacchi e stacchi del motore, difatti consente a quest’ultimo di pompare il gas refrigerante fino a quando le celle interne non hanno raggiunto la temperatura imposta.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

La temperatura di raffreddamento del frigorifero può essere regolata tramite un selettore che può essere manuale o elettronico. Una volta impostata la temperatura sarà poi compito del termostato mantenerla costante dando l’impulso al motore ed avviare il sistema di raffreddamento.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

In articoli precedenti abbiamo parlato delle misure dei frigoriferi da incasso riferite ai modelli doppia porta ed a quelli combinati, vediamo ora quali sono le proposte in termini di dimensione per quanto riguarda i frigoriferi da incasso mono porta: sotto tavolo o sotto piano.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

A partire da giorno 1 marzo del 2021 l’etichetta energetica di alcuni elettrodomestici, tra cui il frigorifero, cambia, viene sostituita da una nuova che apporta delle modifiche.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaPreferenzelineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea