Icona accesso.
 
 
 
 
 
 

Procedura per sollevare il piano di cottura da incasso dalla cucina.

Potremmo avere necessità di togliere il piano cottura da incasso dalla cucina, magari per eseguire una riparazione oppure per sostituirlo con uno nuovo. In ogni caso per toglierlo dobbiamo rimuovere dei fermi che lo tengono bloccano al top.

Il piano di cottura nella fase di installazione prevede l’inserimento nella parte inferiore di alcuni fermi che lo bloccano al piano in legno o in marmo della cucina componibile. Questi sono utilizzati sia per bloccarlo che per stringere la pasta di isolamento che viene impiegata in tale fase, e pertanto evita che si possa alzare anche di poco, per impedire che dello sporco si infili al di sotto del piano.

In alcuni casi può capitare che detti perni, non vengano utilizzati e quindi per sollevare il piano basta semplicemente infilare sotto la piastre la punta di un cacciavite, fare leva ed alzarlo.

Quando invece, per quanto facciamo leva, il piano non si muove, allora i perni sono stati fissati e se volgiamo toglierlo dobbiamo prima rimuoverli.

Questo intervento non è difficile, ma è un po’ una seccatura in quanto è necessario rimuove, laddove il forno è posizionato sotto il piano, questo succede in molte cucine componibile, anche questo.

Una volta che abbiamo accesso alla parte inferiore del piano, potremmo subito notare i perni, ovvero delle piccole piastre, che da un lato sono fissate al piano di cottura e dall’altro vanno a poggiarsi sotto il top della cucina, così che nel caso si faccia leva sul piano per sollevarlo, queste sono bloccate contro il top e lo tengono immobile.

Procediamo quindi chiudendo la mandata del gas e staccando la spina dell’accensione elettrica del piano, se ne è dotato.

Con una chiave inglese o una a pappagallo, svitiamo il dado che fissa il tubo di alimentazione del gas all’innesto della cucina.

Successivamente ci basterà utilizzare un cacciavite, solitamente a croce, o comunque quello necessario, per svitare le viti di ognuno dei perni. Una volta svitate i perni possono essere ruotati in modo tale da non farli più urtare contro la parte sottostante il top.

Avendo rimosso tutti i blocchi, e sganciato il tubo del gas e della corrente, il piano ora è completamente libero e può essere sollevato. Con l’ausilio di un cacciavite a taglio, che infileremo sotto la piastra del piano di cottura, facciamo leva fino a quando non avvertiamo che il piano si distacca dal top. Potrebbe esserci un po’ di resistenza, in quanto con il tempo ed a causa del mastice sigillante, si potrebbe essere creato un sorta di collante, ma forzando un po’ il piano si solleverà e potremo estrarlo per la riparazione o sotituzione.

 
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email
 

 
 
 
 
 
 
 
Commenti recenti
Icona regione.
Matteo da Salsomaggiore Terme giorno 31/01/2022
Ho un forno con sopra un piano da cucina tra l'uno e l'altro non c'è niente. Quanto spazio bisogna prevedere? Quali accorgimenti vanno presi?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Matteo, ti rimando all’articolo del montaggio del forno da incasso. Solo una cosa relativamente al piano cottura, che deve avere tubo in acciaio.

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Pulire l’interno del forno è una operazione che deve essere eseguita al termine di ogni cottura, dopo che le pareti e tutta la cavità interna si è raffreddata. Farlo subito consente una maggiore facilità di pulizia in quanto eventuali residui e schizzi di cibo sulle superfici interne sono ancora fresche e pertanto si rimuovono molto più facilmente.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Giorno 1 marzo 2021 è la data che vede l’entrata in vigore della nuova regolamentazione energetica di alcuni elettrodomestici, tra i quali la lavastoviglie, che la vede oggetto di modifiche.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Il montaggio della cappa ad aspirazione della cucina è intervento abbastanza semplice da eseguire. In questo articolo vedremo quali sono i passaggi necessari per effettuarlo e capiremo qual è lo spazio che dobbiamo lasciare tra il top e il la parte inferiore della cappa.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Uno degli interventi che più spesso viene eseguito e che potremmo quasi considerare di routine per quanto riguarda una cappa da cucina è quello relativo alla sostituzione della lampadina.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Tra i tanti piccoli elettrodomestici che possiamo trovare comunemente nei negozi, ce n’è uno, la cui azienda ha scelto una via di commercializzazione completamente diversa e che merita per le sue caratteristiche di essere descritto, parliamo del Bimby. Un robot da cucina che propone delle caratteristiche ineguagliabili da qualsiasi altro robot.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

La perdita di gas nella parte interna di un piano di cottura, di una cucina a libera installazione o nella parte che interessa il forno a gas, è una circostanza che non si verifica frequentemente, ma succede, il più delle volta quando sono trascorsi alcuni anni dall’acquisto.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea