Spazio trasparente.
 
Come raggiungere l’alloggio del contenitore del detersivo e sostituirlo.
 
Foto articolo.
Come tutte le componenti della lavatrice anche il contenitore del cassetto del detersivo può subire dei deterioramenti, quindi delle incrinature e spaccature, conseguentemente delle perdite di acqua o subire un accumulo di sedimenti che possono dare origine alla formazione di cattivo odore.

In entrambi questi casi ci troviamo nella condizione di dover intervenire per ripristinare le condizioni ottimali di funzionamento e normalmente quello che ci conviene fare è sostituire il contenitore.

La prima cosa da fare, oltre a staccare la corrente elettrica, è raggiungere il contenitore, pertanto dobbiamo per prima cosa estrarre il cassetto del detersivo. Basta tirarlo verso l’esterno e quando arriva a fine corso, dobbiamo abbassare una piccola leva che è posizionata sul fondo, che consente di estrarlo completamente.

A questo punto dobbiamo svitare le viti che fissano il top al mobile della lavatrice e toglierlo. Ci troveremo davanti ad una situazione simile a questa:

contenitore cassetto lavatrice

Come si può notare il contenitore bianco è fissato al cruscotto della lavatrice, pertanto sarà necessario per prima cosa rimuovere le viti che lo bloccano. Successivamente, spostandoci sulla parte posteriore troveremo dei tubi che partendo dall’elettrovalvola, raggiungono il contenitore. I tubi a seconda del modello possono essere tre o quattro. Nel primo caso alimenteranno lo scomparto del prelavaggio, del lavaggio e dell’ammorbidente, mentre nel secondo saranno il quarto tubo è quello dedicato allo scompartimento della candeggina.

contenitore cassetto lavatrice tubi.

In ogni caso dobbiamo rimuovere le fascette di fissaggio ed estrarre i tubi. Il contenitore ora è quasi libero. Se lo solleviamo vedremo che c’è ancora un tubo o meglio un manicotto fissato con una fascetta nella parte inferiore del contenitore e che partendo da questo raggiunge ed è fissato alla vasca, nella quale ovviamente fa confluire l’acqua con il detersivo che entra attraverso il cassetto.

Liberato completamente il contenitore possiamo procedere alla sua sostituzione con il ricambio nuovo. In alternativa, se sporco, possiamo provvedere a ripulirlo per bene o se ci sono delle spaccature possiamo procedere con la loro otturazione utilizzando del silicone adatto.

Riparato o sostituito, ripetiamo tutto il lavoro di smontaggio al contrario e ripristiniamo tutti i componenti della lavatrice al proprio posto. Siamo pronti per continuare ad effettuare ancora dei lavaggi.

articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.
È oramai consolidato il concetto di equivalenza tra la classe energetica A con il basso consumo energetico. L’acquisto della lavatrice è pertanto dettato dalla presenza di questo requisito, che si evince dalla certificazione energetica presente all’interno del prodotto.

Pubblicato:
venerdì 28 ottobre 2011
 
 
Spazio trasparente.
Abbiamo parlato di come deve essere installata una lavatrice, ovvero le fase riguardanti l’eliminazione dei blocchi e di come debba essere posizionata e livellata. Trascurando tuttavia un parte fondamentale dell’installazione: il posizionamento del tubo di scarico.

Pubblicato:
venerdì 3 febbraio 2017
 
 
Spazio trasparente.
Capita molto spesso che trascorso qualche anno di vita, ma la condizione si può concretizzare anche prima, la lavatrice emetta del cattivo odore. Ci riferiamo in modo specifico a quello generato dai residui di lavaggio e non a quello causato da surriscaldamento o bruciature di componenti, per le quali è opportuno verificare le cause scatenanti, che possono essere differenti da caso a caso.

Pubblicato:
lunedì 18 maggio 2015
 
 
Spazio trasparente.
Come ben noto la lavatrice è dotata di un filtro attraverso il quale l’acqua di scarico del lavaggio, passa prima di essere eliminata completamente attraverso il tubo di condotta, raccordato ad una conduttura a muro o dove non esistente agganciato con il collo d’oca al lavabo o altro.

Pubblicato:
lunedì 20 febbraio 2012
 
 
Spazio trasparente.
Appena si accende la lavatrice o durante il suo funzionamento improvvisamente il salvavita scatta, staccando la corrente elettrica. È una condizione che non si verifica spesso, ma è una circostanza che comunque si riscontra e ci impedisce di utilizzare la lavatrice e le altre apparecchiature elettriche della casa, se non stacchiamo la sua spina.

Pubblicato:
sabato 15 settembre 2018
 
 
Spazio trasparente.
Abbiamo visto nell’articolo “gruppo vasca lavatrice rotta” come intervenire per il recupero della lavatrice, vediamo ora come procedere e come capire su quali modelli di lavatrice possiamo sostituire i cuscinetti.

Pubblicato:
domenica 6 novembre 2016
 
 
Spazio trasparente.
Iniziamo togliendo l’imballo che protegge la lavatrice e verifichiamo la presenza di eventuali ammaccature, nel caso presenti è preferibile non procedere con l’installazione e contattare il rivenditore, in modo tale da poter concordare una soluzione per come meglio affrontare la problematica.

Pubblicato:
mercoledì 26 gennaio 2011
 
 
Spazio trasparente.
La lavatrice come gli altri elettrodomestici nasce per un impiego casalingo, un apparecchio destinato ad essere utilizzato all’interno dell’ambiente domestico. Normalmente nelle abitazioni c’è uno spazio lavanderia, destinato ad accoglierla, o un bagno dopo poterla sistemare o comunque uno spazio dove localizzarla.

Pubblicato:
lunedì 1 ottobre 2018
 
 
Spazio trasparente.
Parametro fondamentale ed anche uno dei principali, preso in considerazione per l’acquisto di una lavatrice, è quello del consumo di energia elettrica, oltre ad esso, chiaramente, c’è anche l’aspetto legato al consumo dell’acqua. Ulteriormente a questi, ci sono altri dati molto importanti come la rumorosità, la classe e la velocità di centrifuga (asciugatura), logicamente i cicli di lavaggio, quindi il tipo di programmazione.

Pubblicato:
giovedì 25 febbraio 2016
 
 
Spazio trasparente.
Un’anomalia di funzionamento della lavatrice o lavasciuga, alla quale ci si trova davanti dopo alcuni anni del suo utilizzo è quella del cestello che non gira. Prima di andare avanti precisiamo che il fermo del cestello può dipendere da diversi fattori, ma in particolare in questo caso ci riferiamo ad una condizione del tutto normale, conseguente alla regolare usura delle spazzole a carboncino.

Pubblicato:
lunedì 25 maggio 2015
 
 
 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su