Spazio trasparente.
 
Cos'è ed a cosa serve la valvola conta litri della lavastoviglie e quali sono le conseguenze della sua rottura.
 
Foto articolo.
Uno dei comportamenti tipici che assume la lavastoviglie nel momento in cui si presenta una anomalia è quello di bloccare il lavaggio sia che ci si trovi nella fase iniziale o in altre e di scaricare l’acqua precedentemente caricata, terminando in modo improvviso il lavaggio.

Questo situazione si può verificare per diverse ragioni, in questo caso però ci concentriamo su quella di cui ne è responsabile la valvola conta litri o anche detta turbina conta litri.

A tal proposito è importante capire cosa sia e quale è il suo ruolo durante il funzionamento della lavastoviglie. Innanzi tutto vi è da dire che ci possono essere alcuni modelli che non ne sono provvisti, parliamo di quelli particolarmente vecchi, dove il sistema di caricamento dell’acqua viene controllato dal pressostato. Su questi modelli difatti l’acqua entra ed il pressostato rileva il raggiungimento del pieno, ovvero del livello stabilito di acqua, che deve stazionare nella vasca, quindi la quantità necessaria per il lavaggio. Raggiunto tale livello, ne viene comunicato lo stato e il processo di caricamento dell’acqua termina.

Il sistema che prevede la presenza della valvola o turbina conta litri è simile ma differente dal precedente. Avviato il ciclo di lavaggio, dopo lo scarico iniziale dell’acqua e l’apertura dell’elettrovalvola, l’acqua entra passando attraverso la valvola o turbina conta litri, che assolve a due compiti, il primo di verificare il funzionamento del pressostato, il secondo di conteggiare e far passare la quantità di acqua stabilita.

Nel dettaglio vengono inviati degli impulsi alla turbina conta litri, che attiva la girante al suo interno, ognuno degli impulsi corrisponde ad uno specifico numero di giri delle pale della girante ed a questi una determinata quantità di acqua. Il passaggio dell’acqua viene chiaramente registrato dal programma o meglio dalla scheda, che ad un certo punto del caricamento dell’acqua, verifica se il pressostato è regolarmente funzionante, difatti lo stesso deve restituire un dato sul livello di riempimento, quindi sullo stato di pieno. Se al contrario rileva il vuoto, ovvero che nella vasca non c’è acqua, la lavastoviglie dovrebbe segnalare il guasto.

A questo punto la macchina non si blocca ancora, ma concede un ulteriore lasso di tempo per il rilevamento del pieno, potrebbero esserci degli impedimenti alla trappola dell’aria o a dei filtri, che rallentano la lettura del dato. Pertanto alla turbina conta litri vengono inviati ancora degli impulsi, quindi continua a caricare dell’acqua fino al raggiungimento della quantità prevista e da essa conteggiata, ovvero l’acqua necessaria per il lavaggio scelto.

Terminata la fase di caricamento di tutta l’acqua necessaria, in un corretto funzionamento il pressostato comunica l’avvenuto pieno della vasca alla scheda, che prontamente, avvia la fase del lavaggio con il riscaldamento dell’acqua. in caso contrario, se il pressostato non rileva l’acqua in vasca, viene la comunicazione e di vuoto in vasca. La scheda che a questo punto sa che l’acqua è stata caricata ma il pressostato non l’ha rilevata, constata la presenza di un guasto, blocca il lavaggio ed avvia lo scarico dell’acqua.

Fino ad ora abbiamo visto come funziona il sistema di caricamento dell’acqua e l’anomalia lato pressostato, ma vediamo come si comporta la lavastoviglie nel caso in cui è proprio la valvola conta litri ad essere danneggiata. In questo caso la lavastoviglie potrebbe bloccarsi a seconda del modello ancora prima che inizi il lavaggio oppure procedere con il caricamento a solo pressostato, ma in ogni caso al termine del ciclo verrà restituito l’errore.

articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.
Abbiamo visto nell’articolo precedente che il mancato riscaldamento dell’acqua può dipendere dalla resistenza o dalla scheda elettronica, in questo analizzeremo la terza causa del mancato riscaldamento, ovvero il termostato.

Pubblicato:
domenica 9 settembre 2018
 
 
Spazio trasparente.
Quando si parla di lavastoviglie la misura per identificarne la capienza sono i coperti, ovvero la quantità di piatti, uno per portata, ed i bicchieri che i cestelli riescono a contenere. Nel calcolo dei coperti non sono comprese le pentole ed i tegami che avendo dimensioni completamente diverse una dall’altra non possono essere standardizzate.

Pubblicato:
domenica 7 novembre 2010
 
 
Spazio trasparente.
Fortunatamente è un fenomeno che si verifica non molto frequentemente, tuttavia possiamo trovare delle macchie di ruggine all’interno della vasca della lavastoviglie, che se non opportunamente prese in considerazione, ponendovi rimedio, possono provocare dei danni ulteriori.

Pubblicato:
lunedì 13 febbraio 2017
 
 
Spazio trasparente.
Sappiamo esattamente che è in grado di restituirci le stoviglie pulite ed asciutte, ma non allo stesso modo conosciamo i meccanismi che si susseguono per garantirne detto risultato finale.

Pubblicato:
mercoledì 1 febbraio 2017
 
 
Spazio trasparente.
Tralasciando tutte le differenze tecniche e di programmazione che possono essere determinanti per scegliere una lavastoviglie piuttosto che un’altra, vediamo di capire quale è più performante riferendoci ai dati che per normativa devono essere esposti sul prodotto.

Pubblicato:
domenica 20 novembre 2011
 
 
Spazio trasparente.
Un guasto che si può verificare in una lavastoviglie è quello relativo alla perdita di acqua, che può essere di origine esterna oppure interna ed a seconda dei casi possiamo trovarci in presenza di un differente comportamento dell’apparecchiatura.

Pubblicato:
lunedì 10 settembre 2018
 
 
Spazio trasparente.
Se la lavastoviglie inserita nella cucina componibile deve essere sostituita o se non la si possiede affatto, si può avere chiaramente la necessità di acquistarla. Per inserire una lavastoviglie nella cucina componibile, ci sono diverse opzioni, se non si ha nessuna informazione in merito possiamo trovarci davanti a delle proposte fatte dal rivenditore che possono spiazzarci. La lavastoviglie che possiamo inserire nel mobile, come dicevamo prima, può avere delle connotazioni strutturali differenti, che è bene conoscere per avere le idee più chiare.

Pubblicato:
sabato 11 dicembre 2010
 
 
Spazio trasparente.
La lavastoviglie è un elettrodomestico che può essere facilmente installato, senza il bisogno di rivolgersi ad un tecnico e per la quale non c’è necessità di effettuare operazioni tecniche per la rimozione di blocchi di nessun genere. Basta semplicemente toglierla dall’imballo, collegare la spina elettrica e posizionare lo scarico.

Pubblicato:
mercoledì 15 febbraio 2017
 
 
Spazio trasparente.
Una anomalia di funzionamento che si può verificare sulla lavastoviglie, è quella del mancato carico dell’acqua, al quale consegue il non avvio del programma di lavaggio.

Pubblicato:
mercoledì 1 febbraio 2017
 
 
Spazio trasparente.
A seconda del modello di lavastoviglie della Rex Electrolux, ci sono delle anomalie di funzionamento o dei guasti che vengono segnalati al consumatore attraverso delle indicazioni acustiche, l’accensione di alcune spie o attraverso una sigla sul display digitale.

Pubblicato:
martedì 1 luglio 2014
 
 
 
 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle Publisherlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su