Icona accesso.
 
 
 
 
 
 

Lavastoviglie da incasso e da libera installazione: la differenza

lavastovilgie da incasso libera installazione.webp

 

Cosa trovi in questo articolo:

  1. Tipologie di lavastoviglie in commercio;
  2. Lavastovilgie da incasso;
  3. Lavastoviglie libera installazione;
  4. Lavastoviglie da tavolo;
  5. Requisti installazione lavastoviglie;
  6. Video installazione lavastoviglie scomparsa totale;
  7. Programmi di lavaggio;
  8. Mezzo carico lavastoviglie;
  9. Classi di efficienza energetica;
  10. Come avviene l'asciugatura;
  11. Impiego sale e brillantante;
  12. Pulizia e manutenzione;
  13. Domande poste dai consumatori;
  14. Commenti per chiedere informazioni.

 


Tipologie di lavastoviglie

La lavastoviglie è un elettrodomestico che è entrato a far parte di quelli più utilizzati nelle nostre case, più recentemente rispetto ad altri, ad esempio la lavatrice ed il frigorifero che possiamo affermare, fatto salvo qualche eccezione particolare, essere presente in ogni casa. La lavastoviglie non è ancora presente in tutte ma vi è da dire che è veramente molto diffusa. La velocità della vita moderna ed i ritmi sempre più stretti la rendono un valido alleato per velocizzare i tempi di gestione del riordino dopo i pasti.

Grazie a misure differenti, alla possibilità di essere inserita all'interno dei mobili, alla diversa capacità di carico non c'è che da scegliere la migliore lavastoviglie per le proprie esigenze. In commercio sono disponibili lavastoviglie con capacità di carico che variano dai 14 coperti, anche 15 alcuni modelli, fino ai modelli più piccoli da 6 coperti, passando da capienze intermedie come possono essere quelle da 8 coperti, 9 coperti, 10 coperti, 12 coperti e 13 coperti.

In base alla loro struttura, possiamo identificare tre tipologie di lavastoviglie ed all’interno di queste c'è una ulteriore segmentazione, che vedremo dopo nel dettaglio. Disporre di scelte diverse consente di scegliere la migliore lavastoviglie per una corretta integrazione con gli spazi di cui si dispone. Possiamo dividere le lavastoviglie in modelli da incasso, modelli di libera installazione e modelli da appoggio. Acquistare una lavastoviglie corrisponde ad un sensibile risparmio di acqua, mediamente 12 litri per lavaggio, risparmio di energia elettrica con circa 1 Kwh per ciclo di lavaggio, e risparmio di tempo.

Lavastoviglie da incasso

Destina ad essere inserita all'interno del mobile della cucina componibile o comunque in un mobile ha la forma di un parallelepipedo con uno sportello sul frontale che da accesso al suo interno: ai cestelli per il carico delle stoviglie. Si presenta molto scarna in quanto priva di rifiniture esterne: manca di un pannello frontale e del top. L'assenza è ovvia in quanto è destinata ad essere inserita all'interno dello scasso della cucina componibile o del mobile. La misura è standardizzata con 60 cm in larghezza, 81,5/82 cm in altezza e 55/57 cm in profondità. La lavastoviglie da incasso si dividono in due tipologie, a scomparsa totale e a scomparsa parziale:

1) Lavastoviglie a  scomparsa totale è il modello, completamente scarno, al quale si aggancia il pannello in legno o altro materiale a seconda del tipo di cucina componibile, che va a ricoprire completamente lo sportello, integrandola totalmente nel lineare della cucina come se fosse un’anta di uno stipetto. Viene definita a scomparsa totale proprio perché una volta integrata non si vede. Il quadro comandi per l’impostazione dei programmi, non visibile dall'esterno, si trova sulla parte superiore dello sportello. Aprendolo è possibile impostare il ciclo di lavaggio desiderato che si avvierà nel momento in cui si chiude lo sportello.

2) Lavastoviglie a scomparsa parziale, si differenzia dalla precedente per la presenza di un cruscotto frontale, sul quale sono integrati i comandi, e dove il pannello non ricopre interamente lo sportello, ma solo la parte sottostante al cruscotto.

Lavastoviglie libera da installazione

Nei modelli liberi da installazione possiamo identificare tutti quelli, che sono destinati ad essere collocati in un ambiente, solitamente la cucina, restando però a vista. Per tale ragione questi modelli sono caratterizzati da linee estetiche più elaborate e proposte con colorazione diverse. Oltre ai modelli più classici di con colorazione bianca ci sono modelli in acciaio inox, con colorazione nera, silver o colore accesi, come il giallo, il rosso ed altro. Lavastoviglie che oltre ad essere funzionali diventano oggetti di arredamento, di design. La forma è sempre uguale all’incasso, con la differenza che è rifinita in ogni particolare. Lo sportello liscio o sagomato è perfettamente verniciato e gradevole alla vista, così come la parte superiore è coperta da un top anch’esso sagomato. Le misure sono leggermente diverse per la presenza del coperchio, che lasciandola invariata per la larghezza, la rende più alta, 85 cm e più profonda 60 cm. Considerato il suo libero posizionamento è proposta in diversi colori, dal classico bianco, al grigio/silver, al nero, all’inox, tutti con gradazioni diverse a seconda del produttore.

La libera installazione oltre alla forma classica appena descritta, viene commercializzata anche nella dimensione stretta, ovvero 45 cm di larghezza, per soddisfare esigenze di spazio o di lavaggio differenti.

Le lavastoviglie a libera installazione sono per loro concezione destinate ad essere sistemate a vista, nulla toglie però che si possano inserire nel mobile della cucina. Per effettuare l’inserimento basta smontare il top, in modo da ridurre l'altezza di qualche centimetro, necessario perché si possa inserire nello spazio standard predisposto nella cucina componibile per l’incasso. Lo sportello resta invece a vista.

Lavastoviglie da tavolo

La lavastoviglie da appoggio, definita anche da tavolo, viene scelta soprattutto quando non si è predisposto prima uno spazio per l'integrazione nel mobile o come libera. In pratica ha una dimensione molto ridotta con una capacità di 6 coperti, con colorazione bianca e molto spesso silver o altri colori, con linee morbide e graziose, si poggia su mobile, molto spesso anche sul top della cucina.

Requisiti di installazione lavastoviglie

Per poter essere installata una lavastoviglie qualsiasi sia la tipologia necessita di una presa per l'alimentazione elettrica, di un tubo per il carico dell'acqua e dello scarico per eliminare l'acqua impiegata durante il programma per lavare i piatti e le stoviglie. Nel caso di installazione di un modello da tavolo o da libera installazione basta semplicemente eseguire i predetti collegamenti, nel caso in cui invece si tratta di un modello da incasso c'è un lavoro più elaborato da seguire. Per chi volesse vedere come eseguire questo tipo di installazione può seguire la procedura indicata nell'articolo "Come installare la lavastoviglie da incasso a scomparsa totale".

Vuoi vedere il video di come installare la lavastoviglie? Mettiti comodo e guarda come fare

Programmi base di una lavastoviglie

La lavastoviglie, in base al modello ed al livello di complessità della parte elettronica, può disporre di un numero di programmi variabile. Alcuni specifici per determinati tipi di stoviglie o di materiale, altri di uso comune. Tra i primi possiamo trovare cicli come:

1) Il ciclo cristalli;
2)
Il ciclo igienizzante;
3)
Il lavaggio contemporaneo di cristalli e pentole;
4)
Lavaggi automatici;
5)
Altri.

Molti di questi lavaggi vengono gestiti da componenti elettronici in grado di scegliere autonomamente la temperatura più appropriata per il carico ed adeguarne conseguentemente anche la durata del lavaggio. Il ciclo dei cristalli ad esempio è studiato per far raggiungere all'acqua una temperatura specifica e tenerla stabile per tutta la durata del ciclo, in modo da non farle subire nessun sbalzo, seppur piccolo, di calore, per evitare degli shock termici alle stoviglie. Ogni ciclo, che non approfondiremo in questo articolo, ha una sua specifica gestione dei parametri del lavaggio, per restituire il miglior risultato possibile di pulizia.

I programmi di base che invece troviamo su tutti i modelli di lavastoviglie, che riescono a soddisfare, in linea generale, tutte le necessità di lavaggio, delle stoviglie che normalmente utilizziamo in casa, sono:

1) Prelavaggio;
2)
Eco 50°C;
3)
Normale 65°C;
4)
Intensivo 70°C.

Mezzo carico semplice, differenziato e automatico

Come per una lavatrice ci si può chiedere se per la lavastoviglie sia possibile eseguire il mezzo carico, lavare metà dei piatti o meglio non caricare tutti i cestelli per raggiungere la portata del carico pieno. La risposta è si, vediamo come ed in quali. I modelli base non dispongono di nessuna opzione che consente di lavare un carico ridotto agendo sul consumo e sulla quantità di acqua impiegata, in questi casi è opportuno rimandare il lavaggio ad un momento successivo, quando si può effettuare un carico pieno, nel frattempo si può eseguire un ammollo per non fare seccare i residui di cibo sulle stoviglie. Negli altri modelli ci sono tre varianti di lavaggio con un carico non pieno, tre opzioni per il mezzo carico, ovvero:

1) Semplice, lo si può impostare in quei modelli che sul quadro comandi dispongono del tasto 1/2, che consente di far lavorare un solo cestello della lavastoviglie, riducendo la quantità di acqua impiegata per il lavaggio ed il consumo di energia elettrica;

2) Differenziato, è simile al precedente però consente di scegliere quale dei due cestelli, inferiore o superiore far funzionare e quindi mettere le stoviglie per il lavaggio;

3) Automatico, lo si trova su modelli di lavastoviglie dotati di una elettronica più sofisticata, che consente, indipendentemente dai cestelli che vengono caricati e da quanto stoviglie inserite di rilevarne la quantità ed adeguare in funzione di essa il consumo.

Classi di efficienza energetica lavastoviglie

A prescindere dalle caratteristiche specifiche di ogni modello, è dato essenziale ed imprescindibile per il suo acquisto la valutazione della classe di appartenenza. La recente normativa ha rivisto la classificazione energetica, difatti abolendo alcune classi, la A+++, la A++ e la A+, che destavano un po’ di confusione nel consumatore, stabilendo come classe, espressione della migliore prestazione, la A. Il miglioramento ed il superamento della soglia della classe, che prima vedeva l'aggiunta delle + alla classe A, allo stato attuale è superato. La normativa prevede degli innalzamenti annuali della soglia, che potranno catalogare al ribasso alcune efficienze non se non migliorate, ma il consumatore avrà la sola classe A come metro di valutazione. Vediamo brevemente come leggere la nuova energy label della lavastoviglie.

L'energy label esprime giudizi tecnici sulle prestazioni della lavastoviglie: efficienza energetica e di asciugatura. Può essere letta facilmente attraverso queste etichette, che devono essere attaccate obbligatoriamente sul prodotto interessato. Nello specifico della tabella dall’alto verso il basso, abbiamo la classe energetica, il consumo annuo in kwh, il numero di coperti, il consumo di acqua in litri per ciclo standard, la durata del ciclo standard, la rumorosità espressa in decibel.

Energy label lavastoviglie.

Maggiori dettagli sono disponibili nella pagina Energy label. Confronto vecchia e nuova Energy Label della lavastoviglie.

Asciugatura come avviene e quando e consigliabile non effettuarla

Viene praticata al termine del programma di lavaggio, ed ha il compito di asciugare le stoviglie tramite il calore prodotto dall'ultimo risciacquo. Qualora si voglia eseguire una asciugatura naturale a fine lavaggio basterà lasciare lo sportello socchiuso, consentendo all’aria di entrare ed uscire per asciugare ed evaporare l’acqua del lavaggio.

Sale e brillantante lavaggio lavastoviglie

Per un corretto funzionamento della lavastoviglie e per assicurarsi un lavaggio ottimale, bisogna che sia sempre presente il sale ed il brillantante. Il sale è un decalcificante che ha la funzione di evitare la formazione di calcare sulle stoviglie ed all'interno della vasca. Il brillantante invece fa scivolare l'acqua sulle stoviglie eliminando così residui di detersivo grassi e quant'altro.

Come effettuare la pulizia della lavastoviglie

L'esterno può essere pulito con un detergente non abrasivo su un panno umido. L'interno con un lavaggio breve con un po’ di aceto. Questa procedura permetterà di eliminare anche eventuali cattivi odori generati da residui di cibo.

 
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email
 

 
 
 
 
 
Commenti recenti
Icona regione.
Leonardo da Vicenza giorno 18/05/2022
Gentilissimi ho una lavastoviglie whirlpool type wayfd con errore EI F8 posso fare qualcosa io senza chiamare un tecnico? Mi sembra che non carichi acqua.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Leonardo, guarda i codici errore lavastoviglie whirlpool.
Icona regione.
Ilaria da Trivolzio giorno 27/04/2022
Buongiorno, ho una hotpoint ltb4b019. Dopo aver completato il lavaggio con acqua bollente e detersivo, scarica e si blocca, con led 2 e 4 che si accendono. All'interno non c’è acqua e le stoviglie sono bollenti ma bagnate. Ho cambiato il pressostato e pulito pozzetto, ma l'errore c’è sempre. Cosa potrebbe essere?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Ilaria, indicano un problema al circuito di riscaldamento il che significa che può esserci qualche problema al cablaggio, alla scheda, alla sonda ntc o alla resistenza.
Icona regione.
Antonino da Reggio Emilia giorno 12/04/2022
Salve ho una Ariston Lkf72 all'avvio inizia a caricare acqua e dopo circa un minuto scarica e lampeggiano le luci sale brillantante lavaggio asciugatura e fine. Come potrei intervenire?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Antonino, ti rimando alla lettura dell'articolo "lavastoviglie carica e scarica".
Icona regione.
Rita da Roma giorno 21/03/2022
Salve, ho una Hotpoint Ariston LKF7M,all'avvio carica, scarica regolarmente e poi lampeggiano tutti i led, se soffio sul pressostato poi funziona, l'ho sostituito ma mi dà lo stesso problema, per il momento ho collegato un tubo lungo al pressostato che finisce esternamente così da non dover aprire in continuazione la lavastoviglie, inoltre mi segna mancanza di brillantante anche se l'ho messo pochi giorni fa. Ho pulito tutto, trappola dell'aria, tubi, filtri, non ci sono perdite né bruciature, cosa posso fare?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Rita, visto che quando soffi nel pressostato, fa lo scatto ed il lavaggio va avanti, c’è qualcosa che impedisce all’acqua di esercitare sul pressostato la giusta pressione. Credo che avrai fatto caso se il tubicino del pressostato abbia qualche micro foro. Mi pare che hai messo uno nuovo più lungo. Anche qui il tubo lungo può esercitare meno pressione. Metterei un tubo nuovo per la trappola dell’aria e della misura giusta. La mancanza brillantante viene rilevata da un sensore che è rotto.
Icona regione.
Luciano da Latina giorno 10/03/2022
Salve, ho una lavastoviglie Candy brava semi incasso. Il programma si avvia inizia a lavare dopo una decina di minuti scarica l'acqua e rimane con tutti i led accesi con 3 lampeggi che si ripetono sempre. Ho notato che non apre il cassettino del detersivo.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Luciano,  se puoi indica il modello esatto. Ad ogni modo i tre lampeggi sembrano legati al pressostato che potrebbe non rilevare il livello di acqua in vasca ed attiva lo scarico.
Icona regione.
Serenella da Pesaro giorno 18/02/2022
La lavastoviglie Hotpoin Ariston evidenzia il codice A05 il modello della macchina è LSF835XEUHA.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Serenella, il codice indica che il pressostato non è stato ripristinato. Tradotto significa che al momento dell’avvio del programma si attiva lo scarico ed in questa fase viene allineato il pressostato sul vuoto. Dovresti come prima cosa pulire la trappola dell’aria e se ancora non va sostituire il pressostato. Infine può essere un difetto dei fili che lo collegano alla scheda o da essa.
Icona regione.
Giampiero da Vaiano Cremasco giorno 11/02/2022
Ho una lavastoviglie AEG con codice di errore C3 e la pompa continua a funzionare per fermarla devo staccare la spina da cosa dipende?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Giampiero,  si tratta dell’entrata in funzione del sistema antiallagamento.
Icona regione.
Jacques da Pomezia giorno 15/01/2022
Ciao, ho una lavastoviglie Beko; stranamente non mi parte cioè iniziando il programma scarica l’acqua e poi si sente il rumore che carica l’acqua e poi si ferma. Si sente un rumore del motore e poi non succede nulla. Cosa può essere?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Jacques, potrebbe dipendere dal condensatore di spunto.
Icona regione.
Lara da Calderara di Reno giorno 13/10/2021
Buongiorno, ho una lavastoviglie Beko DFN05211W e dopo il trasloco consuma 1 kg di sale ogni due giorni, a volte anche una/due volte al giorno e le stoviglie sono salate. Ho provato a fare il lavaggio e controllato il tappo del sale ma non è cambiato nulla. Da cosa potrebbe dipendere, e soprattutto quanto può essere la spesa per ripararla? Grazie in anticipo.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Lara, il consumo eccessivo di sale può dipendere dal tappo aperto, dalla regolazione del decalcificatore, cose che mi pare hai verificato. Le altre cause possono sono il contenitore del sale e l’elettrovalvola, che gestisce il flusso del passaggio dell’acqua col sale. Il più delle volte è quella la responsabile. Posso dirti che il ricambio in generale costa intorno a 20 euro, aggiungi uscita del tecnico e manodopera.
Icona regione.
Simone da Perugia giorno 04/10/2021
La mia lavastoviglie Ariston Hotpoint LFTA2164A, dopo aver completato il ciclo di lavaggio completo, rimane (sul fondo) tutta sporca di grasso e un po' di schiuma. La pompa di scarico funziona, infatti l'acqua viene scaricata. Ho provveduto a pulire bene (come sempre) il filtro ed il pozzetto di scarico, ma il problema non si risolve e sono costretto, ogni volta, a ripulirla a mano.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Simone, assicurati che il tubo di scarico sia posizionato ad un’altezza di almeno 60 cm da terra, potrebbe fare ritorno. Poi esegui qualche lavaggio a vuoto senza detersivo e magari usa un cura lavastoviglie.
Icona regione.
Armando da Cerreto Laziale giorno 28/04/2021
Buongiorno, la mia lavastoviglie Hotpoint ELTF 11M 121C da un paio di giorni si comporta stranamente. Funziona perfettamente (sembra) ma una volta spenta dopo qualche secondo si riaccende, la spengo e lei si riaccende. Non appare nessun segnale di malfunzionamento e non lampeggia nessun led. Da cosa potrebbe dipendere?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Armando, può esserci un falso contatto che la riaccende. Nel momento in cui ciò avviene cosa succede se la lasci accesa?
Icona regione.
Ciro da Pescara giorno 18/12/2020
Ciao, dopo la sostituzione del meccanismo di chiusura, quello del famoso "clack", ricollegando i fili la lavastoviglie non da segni di vita, come se non ci fosse corrente, la mia paura è quella di aver collegato male i fili, potete aiutarmi in merito?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Ciao Ciro, inverti i fili e riprova.
Icona regione.
Andrea da Verona giorno 09/09/2020
Nelle istruzioni della lavastoviglie Hotpoint Ariston è scritto di non rimuovere mai l'elemento di protezione della pompa durante le operazioni di pulizia del filtro. Per errore ho rimosso questo elemento, che poi ho chiaramente rimesso al suo posto. Questa operazione può comportare dei danni? Grazie infinite
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Andrea, non va rimosso in quanto deve stare in posizione corretta, se l’hai rimesso bene non devi preoccuparti
Icona regione.
Ilaria da Mirandola giorno 22/08/2020
Buongiorno, lei dice che basta togliere il coperchio alle lavastoviglie a libera installazione per ottenere gli stessi spazi di una ad incasso; vorrei sapere da quanto tempo esistono gli standard di misura che ha detto, perché devo sostituirne una molto vecchia, inserita a contatto con i mobili, e non vorrei assolutamente sbagliare qualcosa.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Ilaria, in linea di massima sono sempre state così ad ogni modo è opportuno prima di procedere all’acquisto verificare con il centimetro la misura. Semplicemente predi la misura dal pavimento a sotto il top così da toglierti ogni dubbio o probabili situazioni particolari.
Icona regione.
Salvatore da Napoli giorno 22/06/2020
Buongiorno, ho un problema con la lavastoviglie Whirlpool 7557 / 3, sia prelavaggio a freddo, che intensivo 70 gradi che eco 50 arriva a termine del ciclo ma si blocca con 3 bip corti e 1 bip lungo, aprendo lo sportello il vano e le stoviglie sono bagnate come se manca il ciclo di asciugatura e lascia un po’ d'acqua e sapone sulle stoviglie (nel ciclo 70 gradi e eco 50 mi accorgo e dallo scarico e se tocco la carcassa che diventa calda che la resistenza sta funzionando. Ho pulito la pompa di scarico, ho pulito la trappola dell’aria, ho verificato che lo scarico durante i cicli avviene mettendo il tubo di scarico nel secchio. Dove può essere il guasto e se posso fare altro per ripararla in attesa grazie mille.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Salvatore, purtroppo i bip non ci indicano un errore, che dovrebbe comparire sul display, ma un malfunzionamento, che però non è identificabile da essi. Ritengo ci possa essere una anomalia nel circuito di riscaldamento, che sebbene noti il calore, potrebbe non riscaldare adeguatamente e nel tempo dovuto. I componenti che dovresti verificare e testare sono la resistenza, la sonda NTC e la scheda elettronica.
Icona regione.
Alessandro da Cuneo giorno 24/02/2020
Buongiorno. Sono in possesso di una lavastoviglie Indesit DMIF 14B1. È da un giorno che non scalda l'acqua e interrompe il programma emettendo un segnale acustico. Aprendo lo sportello, sul display si vede il pulsante d'accensione lampeggiare ad intermittenza e le spie 2 e 4 accese. Vorrei inoltre sapere se il problema è risolvibile con qualche semplice passaggio, oppure, siccome è stata acquistata nel giugno 2018, quindi rientra ancora in garanzia, posso usufruire della stessa. Grazie e arrivederci ...
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Alessandro, le spie indicano proprio il difetto del mancato riscaldamento. In questo caso gli elementi interessarti sono la resistenza, la sonda, le connessioni, il relè, la scheda. Essendo in garanzia ti suggerisco di contattare l’assistenza, puoi usufruirne, dovrai pagare solo la chiamata.
Icona regione.
Martina da Pasian di Prato giorno 29/12/2018
Salve, ho una lavastoviglie Hotpoint LFT 228A/HA, da un paio di giorni qualunque programma faccia partire dopo una decina di minuti si blocca, (non lava) apro lo sportello e c'è il tasto di accensione che lampeggia (non ho un display che mi fa vedere che tipo di errore sia). Cosa può essere? Abito a Udine in Friuli Venezia Giulia, mi può consigliare per favore un assistente tecnico a cui posso rivolgermi? Grazie mille per l'aiuto.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Martina, come errore riguarda il riscaldamento dell’acqua, quindi qualcosa inerente al circuito di riscaldamento. Potrebbe essere la resistenza, la sonda di rilevamento della temperatura, la scheda. Per Udine l’assistenza Hotpoint è Rimel Service di Alongi Piero in via Tavagnacco 131. Ad ogni modo per fissare un appuntamento devi chiamare il numero unico nazionale 02 20 30.
Icona regione.
Luigi da Rapallo giorno 06/08/2018
Salve a tutti, la mia lavastoviglie Candy non carica l'acqua, ho controllato l'elettrovalvola e funziona, ho smontato la scheda elettronica e non mi sembra abbia bruciature o altro. Grazie per eventuali risposte.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Luigi, ti rimando alla lettura delle fasi di lavaggio di una lavastoviglie, così puoi capire dove è l’intoppo.
Icona regione.
Carla da Roma giorno 14/02/2018
Buonasera, ho una lavastoviglie Electrolux ESL 8325RO, adopero sempre lo stesso programma P6 che dura circa 30 minuti. Improvvisamente tale programma dura molto più di 30 minuti, sembra quasi che si "impalli" ad un minuto dalla fine nel senso che sul display 1 minuto dura mezz'ora. Ho provato a riprogrammare la lavastoviglie, a staccare la spina ma nulla e alla fine per far terminare il tutto debbo mettere il programma di risciacquo. Cosa succede? Grazie
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Carla, non c’è una causa specifica, difatti potrebbe dipendere da un problema di scheda elettronica, dalla pompa di scarico intasata, dallo scarico intasato o sifonaggio. Direi di effettuare come prima cosa un lavaggio a vuoto, con una temperatura alta ed utilizzare un disincrostante, così da cercare di eliminare quanti più residui che ostruiscono il corretto deflusso dell’acqua di scarico e anche durante il ciclo di lavaggio. Poi ti consiglio di verificare che il tubo di scarico rispetti la corretta collocazione. Se ancora non risolvi allora bisogna procedere ad un verifica della pompa di scarico, quindi va smontata e pulita ed infine la scheda elettronica.

Icona regione.
Alessandro da Orvieto giorno 07/12/2017
Buongiorno a tutti, da un po’ di tempo la mia lavastoviglie Hotpoint Ariston, non scalda più l'acqua se uso i programmi eco o normale. Scalda e lava bene solo se uso il programma a lavaggio intenso. Quale può essere il problema? grazie a chiunque possa darmi una mano per risolvere.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Alessandro, ritengo sia un problema di scheda elettronica, altrimenti avresti avuto una segnalazione del guasto tramite i led.


Icona regione.
Luca da Corridonia giorno 19/05/2017
Salve, mi chiedevo se fosse utile una connessione acqua calda oltre che fredda per l'alimentazione della lavastoviglie, se questo permetterebbe così un abbattimento ulteriore dei costi di lavaggio e quale sarebbe un modello valido con tali caratteristiche (libera installazione, classe energetica A+++, alimentazione ad acqua calda e fredda). Grazie
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Luca, ti rimando alla lettura di un articolo specifico alla tua richiesta.
Icona regione.
Alessandro da Cesano di Senigallia giorno 06/08/2016
Buonasera, esistono mica delle lavastoviglie da incasso sottotop da applicarci un pannello largo 50cm ?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Alessandro, da 50 cm non ci sono, puoi, se riesci orientarti su un modello da 45 cm, ma devi adattarla.
Icona regione.
Massimo da Pontoglio giorno 11/01/2016
La mia lavastoviglie a incasso TT800 non dà nessun segnale di allarme, ma il mulinello superiore non gira.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Massimo, leggi questa discussione nel forum.
Icona regione.
Claudio da Bracciano giorno 13/05/2015
Buonasera, vorrei sostituire la scheda della mia lavastoviglie Ariston LI460, posso comprarla direttamente oppure deve essere programmata?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Claudio, le schede solitamente sono vergini e vanno programmate, anche se in alcuni rivenditori in base al modello te la forniscono programmata. Devi chiedere prima di comprarla al rivenditore.
Icona regione.
Giorgio da Buggerru giorno 25/03/2015
Chiedo marca e prezzo di lavastoviglie libera installazione 45 cm, minimo classe A+ colore verde.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Giorgio, prodotti colorati sono commercializzati dalla Smeg tipo la BLV2VE ma è da 60 cm, da 45 cm non ne fa, potresti optare per un modello da 45 cm a scomparsa totale ed adattarvi un pannello, preventivamente colorato.

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Abbiamo visto in un altro articolo, i vari codici di errore che possono essere restituiti sul display di un lavastoviglie Whirlpool ed il loro significato. Ci riferiamo all’elenco dei codici alfanumerici che iniziano con la lettera F seguita da un numero ed i codici F0, FA, FB, FC.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Nei modelli di lavastoviglie a marchio Hotpoint le cui iniziali del modello iniziano con la sigla alfabetica LFF, possiamo avere due tipi di interfaccia diversa: con il display digitale o senza. In entrambi i casi gli errori appartenenti a questa linea sono quelli la cui sigla inizia per AL e nello specifico vanno da AL01 ad AL13.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Abbiamo visto in un altro articolo quali sono i codici di errore che interessano le lavastoviglie a marchio Candy ed Hoover che sono ancora in commercio, ma che risalgono ad una produzione più vecchia.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Se abbiamo impostato un un ciclo di lavaggio nella lavastoviglie ed al termine del programma, nel momento in cui andiamo a recuperare le stoviglie, aprendo lo sportello riscontriamo che nella lavastoviglie rimane acqua sul fondo, significa che qualcosa nel processo del lavaggio non ha funzionato correttamente. Qualcosa impedisce che l’acqua venga scaricata!
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Se durante il funzionamento della lavastoviglie Beko, si verifica un difetto, che non le consente di proseguire con il ciclo di lavaggio, la stessa si ferma restituendo sul display, nei modelli che ne sono dotati, un codice di errore oppure, nei modelli dotati di spie, una segnalazione corrispondente all’accensione di una o più led.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Potrebbe capitare che al termine di un ciclo di lavaggio o in altri momenti in cui entra in funzione la pompa di scarico, nella lavastoviglie, di sentirla funzionare ma di non ravvisare lo scarico. Se la pompa di scarico si attiva, però non avviene lo scarico, è necessario eseguire alcuni controlli. Vediamo quali!
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea