Icona accesso.
 
 
 
 
 
 

Struttura e raffreddamento: differenza frigo doppia porta e combinato

Differenza frigo doppia porta e combinato

 

Cosa trovi in questo articolo:

  1. I diversi tipi di frigorifero;
  2. Tecnologie di raffreddamento statico;
  3. Tecnologie di raffreddamento dinamico;
  4. Tecnologie di raffreddamento total no frost;
  5. Tecnologie di raffreddamento frost free;
  6. Video spiegazione come scegliere il frigorifero doppia porta o combinato;
  7. Come installare il frigo;
  8. Come effettuare la pulizia del frigo;
  9. Efficienza energetica: energy label;
  10. Quando sbrinare il frigorifero;
  11. Domande poste dai consumatori;
  12. Commenti per chiedere informazioni.

 


I diversi tipi di frigorifero doppia porta o combinato

In base alla loro struttura i frigoriferi vengono distinti in cinque categorie, all’interno delle quali ci sono delle differenze in termini di ingombro, ma sempre riconducibili alle seguenti:

1) Frigorifero mono porta;
2) Frigorifero doppia porta;
3) Frigorifero Combinato cosa significa;
4) Frigorifero Tre o quattro porte;
5) Frigoriferi Side by side.

Andiamo a vedere nel dettaglio come ognuno di questi frigoriferi si presenta visivamente:

Frigorifero una porta, la forma è quella del parallelepipedo rettangolo con un solo sportello sul davanti, la sua temperatura interna è variabile dai 4°C ai 9° C, mentre la grandezza può oscillare dal basso volume, 50 litri, fino a prodotti di circa 360 litri ed oltre. In questo caso la dimensione del frigorifero è totalmente diversa, passando da una piccola forma, intorno ai 50 cm di altezza (frigo stretto), fino a raggiungere i 180 cm. Il consumo è contenuto, anche se la classe di efficienza energetica può trarci in inganno, visto che è mediamente la F e nella nostra idea di classificazione, dettata dal vecchio regolamento, tutto ciò che non è in classe A o superiore viene considerato da scartare. La catalogazione è stata recentemente rivista ed è entrata in vigore giorno 1 marzo 2021, questo ha visto passare i frigoriferi in classe A o A+ alla F, ma il consumo è rimasto invariato, il che significa che il frigo non è più scarso rispetto a prima ma ci dobbiamo abituare alla nuova scala e considerare un classe F come se fosse un classe A+.

Il frigo mono porta normalmente non è dotato di congelatore, in alcuni modelli tuttavia ci può essere una piccola cella interna, con la funzione di ghiacciaia ad 1 stella, ed in rarissimi casi la cella a 4 stelle. Alcune case costruttrici, oltre al frigorifero commercializzano anche il congelatore di uguale estetica e dimensione in modo tale da permettere un accostamento tra le due unità e formare così un unico blocco, come se fosse un unico pezzo.

Frigo due ante , unico mobile diviso in due da una parete in orizzontale che crea due celle separate, sotto frigorifero e sopra congelatore. Il rapporto è indicativamente di 4/5 di volume per la cella frigorifero e di 1/5 per il congelatore. Ideale per chi necessita di un vano dedicato alla conservazione di cibi freschi e surgelati per un medio/lungo periodo. Tecnicamente ha un motore che alimenta entrambe le celle, la cui temperatura si regola tramite la manopola del termostato posizionata all’interno del frigorifero o all’esterno a seconda del modello. A seconda della tecnologia ci può essere un solo termostato, che gestisce la temperatura in entrambe le celle facendogli raggiungere delle temperature diverse. Nel vano frigo la temperatura può oscillare in un arco compreso tra i 4°C ed i 9°C, mentre nel congelatore trattandosi di un 4 stelle può raggiungere anche i meno 30°C.

Frigorifero combinato cosa vuol dire? La sua origine, dalla quale trae il nome, nasce dal concetto di mettere insieme (combinare) due celle, una sull'altra, alimentate da due motori separati, in sostanza un frigorifero due motori. Questo avveniva circa 20 anni fa, poi con l'evolversi della tecnologica e la sempre maggiore necessità di ottenere un prodotto più performante, di più basso consumo energetico, è nato il combinato di nuova generazione, che è alimentato da un solo motore e gestisce entrambe le celle, mantenendo la caratteristica di avere due temperature separate non dipendenti l'una dall'altra. Anche in questo caso ci possono essere delle differenze in base al tecnologia utilizzata e possiamo pertanto trovare combinati con un solo termostato o con due.

Frigorifero tre o quattro porte, diciamo che è una categoria molto limitata, prodotto unicamente da alcune aziende, nato da idee di design particolari che hanno fatto nascere dei frigoriferi abbastanza larghi, si parla di 70/80 centimetri, con la parte superiore frigorifero, con apertura a due sportelli e la parte inferiore congelatore con due sportelli o uno o due cassetti. Per quanto riguarda l’impostazione delle temperatura segue le stesse regole degli altri.

Frigorifero side by side, definito anche frigo americano per le sue origini (è il classico frigorifero posseduto dagli americani), esteticamente si presenta come una sorta di armadio con due sportelli, di cui uno più stretto sul lato sinistro (congelatore) ed uno più largo sul destro (frigorifero), sono separati da una parete divisoria posizionata dal centro leggermente verso sinistra. Oltre alla forma classica il recente periodo a visto affermarsi sul mercato alcuni frigoriferi americani a quattro porte, due per il frigorifero e due per il congelatore, con una divisione diversa delle celle, sopra frigorifero e sotto congelatore. Questo sistema ha permesso costruire una cella frigorifero priva della parete divisoria, offrendo così una spazio ed una praticità mai avuta con questa tipologia di frigorifero. La tecnologia di raffreddamento è a due termostati separati e il sistema di raffreddamento è total no frost.

Tra queste diverse tipologie di frigorifero, oltre alla presenza di differenze tecniche, di costruzione che non generano una diversa qualità del frigo, ma solo il presentarsi con una estetica differente, ci può essere, una sostanziale diversità nella tecnologia di raffreddamento. Il sistema di raffreddamento difatti non è accoppiato alla tipologia, che può a seconda del modello disporre dei vari sistemi. Nel panorama della tecnologia di raffreddamento possiamo trovarci in presenza di un frigorifero:

1) Statico;
2) Dinamico, ventilato, dac, air sistem ed altri appellativi;
3) No frost;
4) Dynamic frost free.

Raffreddamento statico frigorifero combinato o doppia porta

Un frigorifero con questo sistema di raffreddamento può avere un volume variabile dai 50 ai 450 litri ed in alcuni casi anche oltre. È il sistema più classico di raffreddamento e può essere associato a frigoriferi ad uno o due motori, con doppio circuito refrigerante o uno unico per entrambe le due celle.

La diffusione del freddo, avviene in modo naturale, cioè senza l'ausilio di ventilatori atti a muovere l'aria. Il gas, durante il percorso lungo il circuito refrigerante entra in contatto con l'aria calda all'interno delle celle, e la veicola all'esterno, espellendola per mezzo dell'evaporatore. Il circolo è continuo fino al raggiungimento della temperatura impostata. Nella cella congelatore avviene lo stesso processo solo a temperature più basse. Il frigo statico è il modello classico, quello che è stato costruito per primo ed il più diffuso nelle case fino ad un ventennio fa. Tuttora sono molto diffusi, ad esempio la maggior parte dei frigo presenti all'interno del mobile della cucina componibile sono con tecnologia statica.

La cella frigorifero dispone dello sbrinamento automatico, mentre il congelatore genera della brina, che si attacca alle pareti fino inspessendosi al punto tale che deve essere effettuato lo sbrinamento della cella. La temperatura all’interno del frigorifero non è uniforme su tutti i ripiani, ci sono delle differenze anche con qualche grado in più nei ripiani più alti, mentre la parte più bassa è quella più fredda.

Raffreddamento dinamico frigorifero

Il termine dinamico esprime il concetto di movimento che nel frigorifero si concretizza nello spostamento forzato dell’aria fredda all'interno della cella frigo. Non entrando nel particolare delle singole tecnologie, o meglio del nome che ogni azienda ha attribuito al proprio sistema dinamico (ventilato, dac, air system, turbo ed altro), diciamo che il concetto di funzionamento è in grandi linee uguale per tutti, così come il risultato finale ottenuto.

Con l’ausilio di una ventola, posta all'interno del vano frigo, l'aria viene fatta circolare e distribuita in modo più uniforme all’interno della cella, cercando di rendere la temperatura il più uguale possibile su tutti i ripiani. Rispetto al frigorifero statico la differenza di gradazione è molto più limitata, tuttavia la parte alta rimane sempre più calda rispetto a quella bassa. Tale processo permette una migliore conservazione dei cibi allungandone il tempo di mantenimento.

Il congelatore invece non è interessato dal funzionamento della ventola. Trattandosi di una cella distinta ed anche separata, tra le due non vi è una comunicazione diretta che consente il passaggio dell'aria dall'una all'altra, dispone di un raffreddamento statico, che comporta come nella tecnologia precedente la formazione di brina sulle pareti e di essere regolarmente sbrinato.

Raffreddamento no frost frigorifero

Tradotto letteralmente dall’inglese il significato è no ghiaccio, significa che non produce brina e non necessita di essere sbrinato. Il sistema è caratterizzato dalla presenza di un motore, che alimenta le due celle e di un doppio evaporatore: due circuiti che singolarmente si occupano della cella frigorifero e freezer. Le temperature ed il funzionamento delle celle sono indipendenti l'una dall'altra. Durante il processo in cui il gas refrigerante espelle calore, l’aria fredda viene immessa nelle celle da un sistema di ventilazione, multi air, che svolge la funzione di ripartire omogeneamente il freddo su ogni singolo ripiano. Il trattamento dell'aria prevede l'eliminazione dell’umidità ed impedisce la formazione di brina nel congelatore mentre la mancanza di umidità nella cella frigo evita la proliferazione di muffe e cattivi odori.

In linea generale il freddo è secco, pertanto i cibi tendono a seccarsi se non opportunamente coperti, o messi in dei contenitori. Su quest’ultima affermazione di carattere generale, c’è da fare una precisazione, nel senso che la tecnologia no frost si è evoluta e molti frigoriferi hanno un sistema capace di controllare e di garantire il mantenimento dell’umidità all’interno della cella. Pertanto il consolidato concetto che il no frost secca gli alimenti si sta lentamente abbandonando.

Raffreddamento dynamic frost free frigorifero

Prodotto nuovo sul mercato, nasce dalla "fusione" tra un frigorifero ventilato ed un total no frost, utilizzando parte delle due tecnologie. Lo scopo è quello di prendere i vantaggi delle due tecnologie e conseguentemente di eliminare le loro negatività. Nella cella frigorifero l’aria viene distribuita con l’ausilio di una ventola, che riesce ad uniformare la temperatura nella cella mantenendo la percentuale di umidità ottimale alla conservazione degli alimenti. Il congelatore ha il funzionamento no frost così che si evita la formazione della brina e si elimina il fastidioso problema di dover sbrinare il congelatore.

Le due celle sono separate, non c’è nessuna comunicazione interna tra di loro, come avviene nei no frost, pertanto non si mescolano gli odori e tantomeno si verificano alterazioni della percentuale di umidità o della temperatura.

Video differenza frigo doppia porta e combinato

Come installare il frigorifero

Non necessita di procedure tecniche per effettuarla, bisogna però osservare alcuni accorgimenti atti a migliorare la qualità del funzionamento e delle performance dei consumi. Il frigorifero non va posizionato vicino a delle fonti di calore quali: cucine, termosifoni, esposizione al sole e quant'altro produce calore, per evitare un lavoro eccessivo del motore, con un conseguente consumo superfluo. Bisogna posizionarlo ad una distanza di almeno 10 cm dal muro, permettendo così al condensatore di avere uno scambio efficiente ed un raffreddamento più veloce. In caso di trasporto non deve essere messo subito in uso per i dettagli "Trasporto frigorifero e congelatore".

Come effettuare la pulizia del frigo

E' importante sia ai fini della durata e soprattutto per la qualità della conservazione dei cibi. La pulizia delle celle può essere effettuata con un panno imbevuto d'acqua ed aceto in modo tale da disinfettare sgrassare ed eliminare i cattivi odori. Non utilizzare mai coltelli, o cose appuntite per eliminare la brina dal congelatore si potrebbe danneggiare irreparabilmente il prodotto. Non dimenticate di pulire il condensatore, la parte nera dietro il frigorifero, gli garantirete una maggiore durata.

Efficienza energetica: energy label

A prescindere dalla tipologia e dalla tecnologia specifica di ogni modello, è molto importante valutare prima dell'acquisto la classe di appartenenza in modo da valutare il risparmio energetico. La recente normativa, entrata in vigore giorno 1 marzo 2021 ha rivisto la classificazione energetica, abolendo la classe A+++, A++ e la A+, che dopo un po’ di tempo avevano iniziare a destare un po’ di confusione nel consumatore. Esprimendo già di suo la classe A un giudizio positivo, comprendere quanto effettivamente una o più + in aggiunta potessero quantitativamente fare una differenza diventava difficoltoso. La normativa recente prevede come migliore espressione la classe A, che dispone di tabelle di consumo che andranno migliorate nel tempo, la soglia per essere in classe A si andrà alzando, ma lato consumatore non si dovrà più adoperare a fare delle valutazioni. Prima di passare brevemente alla lettura della tabella energetica, vi è da dire che questo passaggio ha fatto cambiare classe ai frigoriferi facendoli passare dalla A+ o superiore in fasce più basse come la F, il che non significa che sia un prodotto di bassa efficienza, è lo stesso che prima era di alta, ha lo stesso consumo di prima, quindi non devono esserci timori nell'acquisto.

Nello specifico della tabella, dall'alto verso il basso, la prima lettera indica la classe di appartenenza, poi è indicato il consumo all’anno di energia elettrica, a seguire il volume utile netto del vano congelatore, poi frigorifero, ed infine la rumorosità espressa in decibel.

energy label frigorifero

Maggiori dettagli sono disponibili nella pagina Energy label.

Come effettuare lo sbrinamento del frigo

E' fondamentale ai fini della qualità del raffreddamento e della congelazione ed allo stesso tempo per non far aumentare i consumi del frigorifero, effettuare il suo sbrinamento ogni qual volta la brina supera lo spessore di cinque, sei millimetri. La brina si forma per effetto della congelazione dei vapori generati dagli alimenti e nel divenire più spessa crea uno strato isolante, che impedisce il buon funzionamento del congelatore e del frigo. Per sbrinare un frigo è necessario, dopo aver tolto tutti gli alimenti che sono al suo interno, portare la manopola di accensione su off o premere il pulsante di spegnimento. Lasciarlo spento per il tempo necessario affinché lo strato di brina si sciolga completamente, nell'attesa che ciò avvenga per consentire il distaccamento del ghiaccio dalla pareti non utilizzare oggetti appuntiti che potrebbero danneggiare il frigorifero, ma pazientare lo scioglimento ed il distaccamento autonomo del ghiaccio. Ci possono volere più ore e nel caso di frigoriferi no frost, che notoriamente non fanno brina, ma che possono crearla all'interno, pertanto in quei casi è necessario effettuare uno sbrinamento è da protrarsi fino a 48h con un minimo di 24h.

 
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email
 

 
 
 
 
 
 
Commenti recenti
Icona regione.
Sara da Como giorno 11/06/2019
Salve, ho un frigo Zoppas 920403804 è vecchio. Vorrei sapere a quanto deve essere il termostato, io lo tenevo bene o male sempre sul 4 massimo soprattutto d'estate poi la mia casa è molto calda quindi se lo tengo più basso ho visto che non raffredda molto, ma per via del rumore che sentivo ho dato retta a quelli che mi dicevano di tenerlo basso fra l 1 e il 2. Ieri ho pulito la vaschetta perché l'ho trovata sporca e l'ho sbrinato. Però la mia domanda è : A che temperatura devo tenerlo? In questo momento l' ho riposizionato sul 4. Perché come dicevo non raffredda molto. Cioè maniera minima. Devo cambiare il termostato o lascio a 4 vedo come va? Grazie, in attesa di una cordiale risposta porgo saluti.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Sara, il funzionamento del selettore della temperatura viene spiegato in questo articolo. Normalmente è da lasciare tra il 2 ed il 3, tuttavia dipende dalla temperatura dell’ambiente, se nel tuo ti trovi bene sulla posizione 4, nel senso che i cibi restano ad una giusta temperatura puoi anche lasciarlo su questa posizione. Non è stabilita da nessuna parte una posizione corretta per tutti i frigoriferi e circostanze
Icona regione.
Domenico da Faenza giorno 08/09/2018
Buonasera, devo sostituire un vecchio frigorifero Whirpool ARB 526/B/PH/01 da incasso pannellato. Ho trovato su internet un Whirpool ART367/A+ con dimensioni apparentemente corrispondenti alle mie necessità. Non sono però sicuro che sia esattamente quello che cerco (misure esatte e pannellatura con anta cucina che scorre tramite guida nell'anta del frigo in fase di apertura. (misure 54x158x54,5) Potresti aiutarmi?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Domenico, per essere sicuro è importante che confrontiamo le misure del vecchio frigorifero con quelle del nuovo o ancora meglio prendere le misure del mobile che lo contiene, così da valutare se riesce a contenere, anche se ci dovessero essere delle differenze minime, il modello che hai individuato..
Icona regione.
Vincenzo da Rovigo giorno 13/08/2018
Salve, debbo sostituire il frigo (senza cella congelatore) da incasso Ariston Mod. K/ME 161 con le seguenti misure di L. 53 cm,H.86.5 (non conosco la profondità, ma il mobile è profondo 56,5 cm). La luce del mobile è: L.56 H.87 e P.56,5. Ho difficoltà a trovare sul mercato un pari elettrodomestico anche di altra marca è possibile un aiuto? Grazie!
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Vincenzo, ti rimando all’articolo che raggruppa le misure ed i differenti modelli di frigorifero da incasso.
Icona regione.
Vincenzo da Roma giorno 07/07/2017
Buongiorno ho un combinato MBAA 4532 CV Ariston, da diversi giorni il congelatore non congela più la temperatura si aggira intorno agli zero gradi circa, ho provato a sostituire la scheda elettronica, ma il difetto permane, il motore funziona correttamente la valvola anche, quale potrebbe essere il motivo di questo malfunzionamento? grazie in anticipo a chi vorrà rispondermi. ancora una buona giornata a tutti.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Vincenzo, se tutto sembra funzionare regolarmente, allora c’è quasi sicuramente una mancanza di gas. Potrebbe anche essersi accumulato molto ghiaccio impaccandolo e quindi la prima cosa che ti consiglio e di staccarlo dalla corrente per 24 h, così se c’è ghiaccio si scioglie. Se continuerà a non raffreddare torniamo all’ipotesi gas.
Icona regione.
Silvia da Faenza giorno 19/07/2016
Buonasera. Ho un frigorifero Ignis modello ARF 224/5 ad incasso perfettamente funzionante ma con la guarnizione dello sportello grande da sostituire. Il codice della guarnizione è 481946818204. Mi dicono che non esiste più. E' vero? esiste una guarnizione compatibile? Se malauguratamente dovessi sostituire il frigorifero, qual è un modello delle stesse dimensioni e caratteristiche che quindi entri nel mobile?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Silvia, il frigorifero  non è più in produzione ed probabile che la guarnizione non esista più, se hai già chiesto ad un centro ricambi allora mi sa che non c’è. Proverò a fare una verifica e ti farò sapere nel caso fosse disponibile in un centro con cui collaboro. Per la sostituzione del frigo, confronta le misure con i modelli da incasso doppia porta.
Icona regione.
Fausto da Terni giorno 18/12/2015
Salve, ho acquistato in internet un frigorifero libera collocazione della Liebherr, ventilato, devo riconoscere che il manuale d'uso lascia un poco a desiderare, siccome il frigo è dotato di un pulsante per l'accensione-spegnimento del ventilatore interno, non so se devo lasciarlo sempre acceso oppure accenderlo in circostanze particolari come le grandi spese di fine settimana e poi dopo un po’ di tempo disattivarlo, eventualmente dopo quanto tempo? e quanto consuma sempre acceso?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Fausto, normalmente a ventola è sempre attaccata e si gestisce autonomamente, nel senso che si mette in movimento nel momento in cui vi è la necessità di distribuire l’aria più uniformemente. In questo modello ipotizzo, nel caso contatta direttamente la Liebherr, che il pulsante di disattivazione serve per chi non vuole che resti in funzione, altrimenti segue la regola dell’autoregolazione.
Icona regione.
Natalia da Roma giorno 01/08/2015
Buongiorno, devo comprare un nuovo frigorifero e lo vorrei di buona qualità classe energetica A++. Sono disposta a spendere fino a € 1000,00 purché sia buono e non mi faccia più dannare con la brina e il ghiaccio come quello attuale. Volevo avere qualche consiglio sulle marche migliori e in particolare sul vantaggio di un combinato (i due motori sono separati sempre o solo in alcuni casi?).
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Natalia, devi orientarti su un frigorifero total no frost o con sistemi combinati di ventilazione nella cella frigorifero e no frost in quella congelatore, come quelli della Electrolux. Non posso indicarti un marchio migliore in quanto siamo oramai in presenza di una serie di marchi tutti di qualità, piuttosto quello che ti consiglio e di identificare un modello e poi cercare recensioni di chi già lo usa, questo si potrebbe essere molto utile. Per i vantaggi del combinato puoi leggere sopra nella guida. Attualmente i combinati sono con un solo motore e doppio circuito di refrigerazione.
Icona regione.
Claudio da Cosenza giorno 16/04/2015
Devo acquistare un nuovo frigo, in giro ho visto diversi modelli, di tutte le capacità e costi vari, oggi mi è stato proposto uno Smeg doppia porta di litri 290+ litri 65 congelatore, ignoro modello, estetica anni '50, sul sito frigoriferi smeg ho visto questo che mi interessa, ma supera le € 500, mi è stato detto che ci sono 8 anni di garanzia, sto cercando un buon prodotto senza voler spendere molto, di classe A+ o superiore, diciamo intorno alle € 350, sempre capacità di litri 300 + litri 70 di congelatore, che abbia l'assistenza tecnica a Cosenza.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Claudio, il frigorifero in questione è molto bello esteticamente e la Smeg è una delle poche aziende a produrre e commercializzare estetica anni '50, il costo rimane molto alto anche se come caratteristiche tecniche siamo sulla normalità, insomma si fa pagare la linea e sicuramente i costi di produzione per un prodotto simile sono superiori. Detto questo la garanzia convenzionale, anche per Smeg, è di due anni, e solo effettuando un versamento aggiuntivo si può estendere a 5 anni. La formula 8 anni non mi risulta. Se devi rimanere su quel prezzo e quella capienza, Smeg te la scordi, a meno che non trovi una super offerta da qualche parte, l’unica marca che mi viene in mente è Indesit con i modelli: TEAAN 5 Sdi colre silver o il modello TEAA 5 P di colore bianco. L'assistenza Indesit c'è a Cosenza.
Icona regione.
Sara da Torino giorno 09/04/2015
Salve, volevo chiedere qual è la differenza tra “Total No Frost” e “No Frost Fresh” ?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Sara, il sistema di raffreddamento base è il No Frost, solo che ogni produttore apporta delle specifiche funzioni per distinguere la loro tecnologia, quindi si possono trovare diversi “estensioni” in base ai differenti produttori. Per capire a cosa si riferisce bisogna leggere le indicazioni di quel modello specifico, in quanto su una marca diversa, la stessa parola potrebbe corrispondere ad un qualcosa di diverso.
Icona regione.
Pietro da Benevento giorno 17/02/2015
Buongiorno, mia moglie ha la passione per le torte, fino a cinque mesi fa avevamo un frigo ventilato e le torte che momentaneamente metteva in frigo a parte l'inconveniente che non potevano stare a lungo (un giorno al massimo) avevano il pregio che la farcitura si conservava morbida. Ora con il nuovo frigo total no-frost, succede che la farcitura si asciuga tantissimo e la torta perde quella sua morbidezza perché la farcitura si asciuga molto. C'è un modo per ovviare a questo inconveniente?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Pietro, caratteristica specifica del sistema No Frost è proprio quella di asportare l’acqua e conseguentemente asciuga tutti gli alimenti. L’unico sistema che si può utilizzare per mitigare questa azione è quello di mettere gli alimenti in dei contenitori ermetici, in modo che l’aria all’interno del contenitore non venga privata dall’umidità e l’alimento non venga raggiunto direttamente dal flusso d’aria che asciuga.
Icona regione.
Severino da Pieve Tesino giorno 09/01/2015
Chiedo indicazioni per trovare un frigorifero/congelatore avente quale caratteristica saliente la possibilità di spegnere separatamente il frigorifero dal congelatore. L'elettrodomestico attualmente in uso (ha circa 15 anni) è marca Atlantic "frigo/congelatore combinato a due compressori" ha suddetta caratteristica mediante l'uso di due termostati.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Severino, puoi indirizzarti sul frigorifero combinato Siemens a due motori modello: KG36SX30.
Icona regione.
Saverio da Voghera giorno 06/01/2015
Buonasera, ho acquistato un Electrolux Rex RN3853 con termostato digitale. Nelle istruzioni non riesco a trovare la procedura di spegnimento. Per sbrinarlo bisogna necessariamente staccare la spina?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Saverio, dal quadro comandi, dall’impostazione della temperatura, si dovrebbe portare il frigorifero nello stato di spento, tuttavia è sempre necessario staccare la spina per effettuare operazioni di sbrinamento.
Icona regione.
Eva da Pescara giorno 24/10/2014
Ho acquistato un frigo armadio usato ad un'anta professionale ventilato per torte in pasta di zucchero però vedo che invece di asciugare, le torte sudano e si ammollano. Presuppongo che, pur raggiungendo la temperatura del frigo statico, ci sia troppa umidità interna, come posso risolvere questo problema?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Eva, la presenza di umidità interna è tipica dei frigoriferi statici o al massimo ventilati, ci voleva un frigorifero no frost.
Icona regione.
Antonio da Monza giorno 09/10/2014
Lo sbrinamento del mio Candy (10 anni di vita, in ottime condizioni, forse meglio concepito quanto a: capacità, dimensioni utili, proporzione frigo, congelatore) è ora difettoso: i prodotti zona congelatore, congelano al punto che occorre lo scalpello per scioglierli e potere consumare. Lo sbrinamento del frigo non è più costantemente funzionante. La credenza comune è che sia colpa del compressore, comunque irreparabile, e naturalmente sostituibile. A me sembra anti-ecologico e irrazionale, assurdo. Un chiarimento ed una via da seguire per ripararlo? Sarei molto grato ad ogni indicazione.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Antonio, intanto andrebbe centrato quale è l’effettiva causa del mal funzionamento, potrebbe anche esserci un difetto del termostato e non dipendere per forza dal motore. Se il problema è il motore che è andato, la scelta migliore e la sostituzione. Il motore seguirà un ciclo di smaltimento per il recupero delle componenti riutilizzabili e riciclabili per il rispetto dell’ambiente.

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Un altro componente che può essere responsabile del mancato avvio del motore oltre al termostato, che abbiamo già visto in un articolo precedente o al motore stesso, può essere il relè.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Se abbiamo eseguito tutte le verifiche relative al funzionamento del termostato e al funzionamento del relè salvamotore ma il motore continua non partire il responsabile di tale difetto potrebbe essere il motore stesso.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Il termostato del frigorifero è un componente di controllo e di gestione della temperatura. Serve a rilevare la temperatura all'interno della cella ed una volta che è stata raggiunta fa staccare il frigorifero. Continua a rilevare la temperatura e nel momento in cui si alza al di sopra della soglia di impostazione fa attaccare nuovamente il frigo. Il termostato tiene costantemente monitorata la temperatura nel frigo gestisce le fasi di attacco e stacco del frigo.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

A decorrere da giorno 1 marzo del 2021 l’etichetta energetica di alcuni elettrodomestici, tra cui il frigorifero, è cambiata, è stata sostituita da una nuova che apporta delle modifiche alla grafica pur mantenendo inalterati i dati tecnici, per i quali cambiano leggermente i pittogrammi rappresentativi, e cambia il metodo di calcolo del consumo del frigorifero secondo una nuova scala energetica che elimina la classe +, riportando la scala alle origine.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Abbiamo visto nell’articolo sugli errori dei frigoriferi Hotpoint dotati di display digitale, come essi vengano su di esso riportati, consentendo pertanto di identificare cosa non sta funzionando correttamente.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Prima di addentrarci nella cause che fanno formare ghiaccio in frigo diciamo subito che in linea generale la sua formazione entro certi limiti è un fenomeno del tutto normale. Dobbiamo tuttavia differenziare e precisare che in base alla tecnologia di raffreddamento le cose cambiamo. La formazione di brina nel frigo nuovo o vecchio può rientrare nella normalità in un frigorifero statico o ventilato mentre se un frigo no frost fa ghiaccio non è normale!
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea